PAOLO SIRENA
(Sardinia/Sardegna)

© Ilze Jaunberga 2008
HOME - INDIETRO
"D’APRÈS GRANDI MAESTRI"
 
in italiano
     Con lo sguardo rivolto al passato Ilze Jaunberga ignora le negazioni dell’avanguardia divenute ripetizioni rituali, facili virtuosismi, forme dilacerate, asimmetrie disarticolate, trasgressioni cerimoniose, ribellioni metodiche. Baudelaire ha scritto: “La modernità è la metà dell’arte, l’altra metà è l’eterno e l’immutabile”. Le opere della giovane artista lettone  ribadiscono l’assunto del grande poeta francese e ciò dovrebbe scoraggiare dall’esprimere disapprovazione tanti  critici d’arte fautori della modernità per partito preso, ruolati esegeti dell’artisticità dalla ineffabile “modernità” di tanti oggetti materiali esposti e recensiti come opere d’arte.
 
in english
     Jaunberga’s gaze towards the past frowns away from the transgressive, repetitive, negative and disrespectful stance of some of the avant garde towards the masterpieces of previous centuries. As Baudelaire wrote: modernity is only the first half of art, the second is eternity. The young artist has learned Baudelaire’s lesson and can, at the same time, teach a lesson to all those who prize modernity just for the sake of it.